Outlook.com è il nuovo servizio di email di Microsoft che, dopo una fase di beta testing su larga scala, è adesso disponibile per migliorare l’esperienza degli utenti che usano la posta elettronica. Basato sul cloud, il nuovo servizio di posta offre un’interfaccia più semplice e intuitiva integrando le funzionalità di SkyDrive e aggregando anche le informazioni che arrivano dai propri account dei principali social network.

Outlook.com è accessibile col proprio indirizzo di posta Hotmail o, in caso lo si desideri, si può registrare un nuovo indirizzo o convertirne uno Hotmail col dominio Outlook.com (es. mariorossi@outlook.com). Vista la recente attivazione del servizio che conta già ben oltre 60 milioni di account, vi suggeriamo di registrare il vostro nome account il prima possibile.

Cosa c’è di nuovo in Outlook.com rispetto a Hotmail? Sebbene l’accessibilità al servizio sia sempre possibile da tutti i dispositivi, è stata migliorata l’interfaccia rendendola più pulita e leggera per l’accesso da dispositivi mobili, quali smartphone e tablet come il nuovo Surface RT.

L’interfaccia attuale è caricata più velocemente dal sistema e mantiene nella parte sinistra le funzionalità classiche di archiviazione e gestione delle cartelle e dei messaggi di posta. La parte destra della schermata, tipicamente dedicata all’advertisement, adesso è occupata da strumenti che trasformano l’account di posta elettronica in un sistema che integra più servizi, in particolare quelli social, per non perdersi una sola novità rilanciata dai contatti.

Questi ultimi, in particolare, possono essere aggiunti dall’elenco amici dei principali social network quali Facebook, LinkedIn e Twitter o dall’elenco contatti di altri servizi di posta elettronica creando velocemente una rubrica unica e aggiornata con pochissimi clic.

Non solo i contatti possono essere aggiunti in Outlook.com, ma anche gli stessi account citati poco sopra. Questo per offrire un unico e ordinato spazio per la gestione della propria vita elettronica. Aggiungendo ad esempio il proprio account Facebook, si può aggiornare il proprio profilo social o conversare con gli amici direttamente da Outlook.com o, per continuare con gli esempi, condividere foto e documenti su Twitter o, ancora, seguire gli aggiornamenti di stato degli amici dei vari canali social e di Skype.

Altre funzionalità molto apprezzate si trovano nel menù Organizza, grazie alle quali possiamo ad esempio eliminare con un solo clic tutte le email provenienti da un medesimo mittente impostando anche semplici regole per bloccare i messaggi futuri. Oppure semplicemente dal menù Azioni, in alto a destra nella schermata dell’email, basterà scegliere la voce Elimina tutto dal mittente. Una funzionalità che offre un notevole risparmio di tempo rispetto al passato in cui era necessario selezionare singolarmente le email di un mittente e poi procedere all’eliminazione. Ancora, è possibile anche automatizzare quest’operazione pianificando la pulizia. All’interno dell’email ricevuta, dalla voce Organizza nel menù in alto si può scegliere se conservare i soli messaggi recenti di un mittente, eliminare i messaggi più vecchi di 10 giorni o spostare questi ultimi in una cartella creata ad hoc.

Altra novità di Outlook.com, realizzata sempre per semplificare la vita degli utenti mantenendo un’interfaccia pulita, è l’ordinamento delle email per conversazione o dimensione, soluzione, quest’ultima, scelta per agevolare l’utente nell’individuazione di messaggi con allegati pesanti che occupano lo spazio di archiviazione. Questo non significa che lo spazio offerto da Outlook.com sia limitato, tutt’altro: Microsoft offre agli utenti del suo nuovo servizio di posta elettronica uno spazio potenzialmente illimitato che si autoincrementa ogni volta che ciò è necessario. In caso di aumento repentino dello spazio occupato, potrebbero verificarsi mancati invii e/o ricezioni di messaggi di posta. Questo è un segnale d’allarme per spingere l’utente a verificare lo status del servizio e che può essere facilmente risolto salvando gli allegati più pesanti sul disco rigido del computer (o altra memoria di archiviazione di massa) o svuotando le cartelle di posta indesiderata e posta eliminata.

Outlook.com non guarda però solo al social e al minimalismo dell’interfaccia, ma anche al mondo della produttività. Grazie al nuovo servizio di Microsoft è possibile condividere direttamente all’interno di quest’ultimo i documenti realizzati col nuovo Office e archiviati su SkyDrive per un lavoro collaborativo coi propri colleghi.

Il nuovo Outlook.com è accessibile dal proprio account Microsoft o dall’account Hotmail ed è possibile convertire questi ultimi in un indirizzo @outlook.com gratuitamente e senza perdita di email, contatti, allegati o dati di vario genere. Il passaggio è rapido, indolore e irreversibile. Più semplicemente, una volta scelto di trasformare ad esempio un indirizzo @hotmail.it in @outlook.com non si potrà tornare a quello @hotmail.it.

Ben arrivato, Outlook.com!

Il Team di Windows