Il lavoro svolto da Microsoft per offrire una maggiore sicurezza agli utenti dei suoi sistemi non è incentrato solo sul nuovo Internet Explorer e su Windows Store, ma ruota a 360° intorno al nuovo Windows non dimenticandosi di nessuno degli utilizzatori del PC, neppure dei più piccoli.

La Rete, seppur meravigliosa per le sue potenzialità, cela innumerevoli pericoli che possono colpire chiunque, ma soprattutto i più piccoli. È per questo motivo che anche nel nuovo Windows è presente Family Safety: grazie a questo strumento non solo si può scegliere l’uso che i propri figli faranno del PC o del tablet bloccando la navigazione di siti Web e l’uso di giochi e app inadatti alla loro età, ma anche monitorare l’uso che i più piccoli fanno del computer (ad esempio se hanno passato il loro tempo a giocare o navigare online invece di fare i compiti). Inoltre, è possibile impostare dei limiti di tempo per l’uso del PC o del tablet da parte dei propri figli per evitare che si immergano troppo nel “mondo virtuale”.

Family Safety è parte integrante di Windows 8 e Windows RT (questo vuol dire che è fruibile anche sul nuovo Microsoft Surface RT) ed è attivabile da chiunque abbia un account amministratore sul PC o tablet condiviso con i piccoli utenti. Ovviamente l’amministratore (e cioè il genitore o chi ne fa le veci) può attivare le restrizioni sugli account utente dei più piccoli.

Qualora sul PC o sul tablet non siano disponibili degli account dedicati proprio ai giovani utenti del dispositivo, si possono creare facilmente con le istruzioni indicate di seguito.

Facendo scorrere un dito dal bordo destro della schermata o, se si usa un mouse, portando il puntatore sull'angolo superiore o inferiore destro e spostandolo verso l'alto o il basso, selezionare la voce Impostazioni seguita da Modifica impostazioni PC in basso a destra. Si accede in questo modo a una serie d’impostazioni che sono modificabili a scelta dell’utente. Per creare un nuovo account basta scegliere la voce Utenti e, nella parte in basso a destra della schermata scegliere la voce Aggiungi utente indicando il suo indirizzo e-mail personale o seguendo la semplice procedura per la creazione di uno nuovo.

Se l’account creato è associato a un bambino, si può indicarlo subito (come mostra l’immagine) per poi procedere all’attivazione di Family Safety. Tutti gli account, poi, saranno visibili nell’elenco degli Altri utenti.

L’uso di un account standard per un bambino è necessario perché, non avendo questo tipo di account i privilegi da amministratore, non sarà possibile per i piccoli utenti seguire delle istruzioni presenti sulla Rete per modificare lo stato di Family Safety. Ogni modifica di Family Safety, infatti, è possibile solo dall’account del genitore abilitato per tale operazione.

Impostare Family Safety è semplicissimo. Sempre facendo scorrere un dito dal bordo destro della schermata o, se si usa un mouse, portando il puntatore sull'angolo superiore o inferiore destro e spostandolo verso l'alto o il basso, selezionare la voce Ricerca, evidenziando la voce Impostazioni e scrivendo family nel campo di ricerca. Scegliere quindi la voce Family Safety, e poi l’utente che si ha intenzione di proteggere e monitorare.

Dopo aver attivato il servizio, grazie al Filtro Web si possono definire i livelli si filtraggio del Web durante le sessioni di navigazione dei bambini scegliendo quali contenuti possano essere visualizzati in base all’età dei giovani navigatori. Inoltre, possono essere aggiunti manualmente i siti da bloccare o di cui invece è consentita la consultazione.

Con la funzionalità Restrizioni di orario, poi, si può scegliere quanto tempo ogni giorno il bambino possa passare davanti al PC o, ancora, stabilire un preciso intervallo orario (magari uno che permetta l’uso del PC come supporto allo svolgimento dei compiti o semplicemente uno per giocare ai propri videogame preferiti).

Continuando, Family Safety permette di applicare Restrizioni per giochi e Windows Store in base alle classificazioni PEGI delle app scaricate o da scaricare o semplicemente in base alle scelte manuali operate del genitore.

Grazie alle Restrizioni per app, poi, si possono scegliere anche quali software il bambino possa usare. Un modo per evitare che i piccoli utenti del PC possano accedere a software non di loro interesse.

Infine, il genitore può controllare l’uso che il bambino ha fatto del PC o del tablet grazie alla funzione Visualizza rapporti di attività dove è raccolto il riepilogo delle attività svolte dal piccolo utente.

Naturalmente le impostazioni possono essere modificate dai genitori in qualsiasi momento in base alla crescita e le esigenze dei figli.

Se i più piccoli possono essere controllati dai genitori con l’aiuto degli strumenti realizzati ad hoc da Microsoft, ai più grandi (quindi agli stessi genitori) chi ci pensa? Ovviamente sempre Microsoft che, in collaborazione con la Polizia di Stato, ha reso disponibile il sito SicuriOnline in cui, con l’utilizzo di un linguaggio semplice e adatto anche ai profani dell’informatica, si trovano tanti consigli utili per evitare i pericoli della Rete e non cadere nelle trappole dei malintenzionati. E per gli utenti Windows 8 e Windows RT, è disponibile anche l’app SicuriOnline scaricabile gratuitamente dal Windows Store. Nell’app si trova un divertente quiz per autovalutare la propria preparazione in ambito di sicurezza online, un decalogo con le 10 buone pratiche da adottare per non cadere vittima dei malintenzionati del Web e un ricco glossario in cui, sempre in modo semplice anche ai profani del web, sono spiegati i significati di termini relativi alla rete e all’informatica in genere come ad esempio cookie, hoax, malware, peer-to-peer, phishing e tantissimi altri.

Cosa aspettate allora? Passate al nuovo Windows 8 per proteggere i vostri bambini e voi stessi. In questo modo “vivrete la Rete senza cadere mai in rete”!

Il Team di Windows