Oggi è il giorno di OneDrive! Il cloud di Microsoft torna con un nuovo nome e con tante, uniche, funzioni. Per chi è già iscritto non cambia nulla: tutti i file saranno al proprio posto su sul nuovo OneDrive in maniera automatica, basterà cliccare su www.onedrive.com e accedere con le credenziali personali. Per coloro che invece non sono ancora entrati nel cloud di Microsoft, OneDrive offre uno spazio unico e accessibile sia da desktop che dispositivi mobili dove conservare i propri documenti, foto, video che saranno sempre disponibili ovunque vi troviate.

Quando è stato annunciato il nuovo nome di OneDrive, si è parlato molto di come il prodotto sarebbe diventato parte integrante della nuova strategia Microsoft, allineandosi allo stile delle altre piattaforme. L’obiettivo è rendere tutto molto più semplice sia per gli “affezionati” che per i nuovi utenti. OneDrive è un “solo” posto dove mettere tutti i contenuti personali, anche quelli di lavoro; un solo posto accessibile da computer, smartphone e tablet, così da non dover cambiare piattaforma per aprire i file preferiti.  Raggiungere tutti non è facile. Secondo una ricerca di Harris Poll, commissionata da Microsoft, circa il 77% delle persone che conoscono il cloud mantengono i propri contenuti salvati su un solo dispositivo, senza alcun backup.

Vogliamo cambiare tutto questo.

Come abbiamo anticipato, non è solo il nome del cloud ad essere cambiato. Con il lancio di OneDrive arrivano una serie di nuove caratteristiche che renderanno l’esperienza sulla nuvola ancora migliore, come il backup automatico delle foto per Android e la possibilità di condividere e guardare i video allo stesso modo in cui si sfogliano le foto.  Se poi non vi basta lo spazio gratuito a disposizione, da ben 7 GB, ci sono vari modi per guadagnarne altro. Ad esempio gli utenti che invitano nuovi amici possono ricevere fino a 5 GB (500 MB alla volta) di storage gratuito, per ogni nuovo iscritto. Chi usa OneDrive con smartphone o tablet può invece sfruttare l’auto-salvataggio delle proprie foto per ricevere ulteriori 3 GB. E nel caso serva maggiore flessibilità, ci sono una serie di nuovi abbonamenti mensili con spazio aggiuntivo.

Ovviamente, OneDrive porta con sè tutte le caratteristiche che avete più amato di SkyDrive.

OneDrive è installato, di default, sulle ultime versioni di Windows, Windows Phone, Office e Xbox, con la possibilità di renderlo il sistema di archiviazione predefinito, così da avere il cloud sempre aggiornato. OneDrive è disponibile anche per iPhone, Android, iPad e Mac.

La profonda integrazione con tanti dei device che utilizzate vi permette di non preoccuparvi del salvataggio manuale di foto e video. Con l’integrazione della schermata Start di Windows 8.1 e delle tile di Xbox sarà ancora più facile condividere le vostre foto preferite. Con OneDrive potrete condividere foto e video direttamente su Facebook o via email con un clic, oltre a registrare e pubblicare le vostre performance migliori su Xbox.

La versione OneDrive per il Business

Su OneDrive è presente una versione gratuita di Office che permette di lavorare a Word, Excel e PowerPoint da solo o con i colleghi simultaneamente, così da avere tutte le modifiche in tempo reale e la versione più aggiornata dei file. OneDrive è il compagno ideale per il business visto che i dipendenti possono salvare, sincronizzare e collaborare sui file attraverso diversi dispositivi, in maniera flessibile e sicura. Tutte le altre possibilità di OneDrive per il Business saranno disponibili alla prossima SharePoint Conference.

Siamo entusiasti di condividere con voi il lancio di OneDrive e impazienti di sapere cosa ne pensate. Per maggiori dettagli su come iniziare ad utilizzarlo, visitate www.OneDrive.com

-Il team Windows