Outlook.com introduce le più sofisticate regole per la posta elettronica

Quando avevate bisogno di organizzare le vostre attività, Outlook.com vi ha aiutato. Adesso Microsoft ha rilasciato importanti aggiornamenti per la piattaforma, tra cui le Regole Avanzate e altre tre novità, tutto per aiutare gli utenti a tenere la casella di posta in arrivo in ordine e rendere più semplice la ricerca delle mail più importanti.

In media ogni persona ha 184 messaggi di posta nella sua casella, e riceve 28 email al giorno (da uno studio di The Radicati Group www.radicati.com). Il numero può diventare un problema e per questo Outlook.com si è posta l’obiettivo di rendere più facile trovare i messaggi importanti. La piattaforma di email offre un numero di funzioni che aiutano gli utenti a lavorare meglio con le email. Ad esempio Pulizia (uno dei più popolari) permette di eliminare velocemente tutte le mail indesiderate.

Le nuove funzioni, che sono state rilasciate oggi, hanno l’obiettivo di migliorare la gestione dei messaggi nella casella di posta e ridurre il tempo speso per la ricerca delle conversazioni più importanti.

Regole Avanzate

Con l’arrivo delle Regole Avanzate l’utente ha più controllo sul modo in cui i messaggi di posta vengono ordinati, filtrati o mostrati in cima alla casella in arrivo. È possibile creare delle regole automatiche per organizzare la posta come si preferisce, usando azioni e condizioni simultanee. Le Regole Avanzate permettono di combinare regole esistenti e personalizzarle secondo le proprie necessità. Microsoft ha incluso una serie di opzioni che sono uniche per Outloook.com, tra cui il settaggio di vincoli temporali, la gestione dei messaggi duplicati, lo stato di email lette/da leggere e di quelle ricevute da indirizzi già presenti in rubrica.

Ecco un esempio delle Regole Avanzate:

Se una mail non letta è più vecchia di 3 giorni e arriva da un contatto in rubrica, Outlook.com la considera come importante contrassegnandola.

Questa regola evita che vengano persi i messaggi dalle persone che si conoscono, portandoli in cima alla lista dei ricevuti.

Annulla

Tutti facciamo degli errori. Miliardi di messaggi di posta elettronica su Outlook.com si muovono da una casella all’altra ogni settimana. Per questo può capitare che gli utenti spostino un messaggio, per errore, dentro la cartella sbagliata, oppure che lo cancellino senza accorgersene. Da adesso è più semplice annullare i passaggi compiuti su una singola email o su un intero gruppo: cancella, categorizza, evidenzia, segna come posta indesiderata o muovi, sono tutti comandi che possono essere annullati premendo un solo pulsante o facendo Ctrl+Z sulla tastiera.

Rispondi di seguito

Chi usa Outlook.com conosce bene il pulsante Rispondi, utilizzato circa 8 milioni di volte al giorno. Con la funzione di risposta di seguito è possibile rispondere direttamente ad un messaggio all’interno della discussione, senza lanciare una nuova finestra. Questa modalità permette di risparmiare tempo e di tenere traccia delle conversazioni in maniera più semplice.

Più messaggi personali

Una delle osservazioni ricevute dagli utenti è che cominciare una nuova chat, da Outlook.com, sembrava non essere così semplice. Per questo sono stati introdotti alcuni miglioramenti per rendere l’esperienza di chat più piacevole:

  • Le conversazioni recenti e i contatti con cui chattare ora si trovano sul lato inferiore sinistro della pagina. Basta un solo click per avviare una conversazione
  • Se si sta chattando con un amico su una piattaforma, ma si vuole continuare a parlare su un’altra, si può passare velocemente su quest’ultima senza perdere la conversazione.

Adesso è possibile filtrare i contatti in rubrica selezionando il tipo di account (Skype, Facebook, ecc.). E’ anche possibile vedere chi è disponibile a chattare con l’icona che appare vicino al nome, così da contattare chi è attivo per una chat video, vocale o solo testuale.

Questi miglioramenti verranno resi disponibili nelle prossimi settimane, gli utenti che ancora non li vedono possono ricontrollare periodicamente. Una volta disponibili provateli e fateci sapere il vostro parere, twittando ad @Outlook o con un commento qui sotto.

-Il Windows Team