Le applicazioni Microsoft sono le più sicure. Parola di Secunia!

Secunia, nota società dell’ambito IT specializzata in sicurezza, ha rilasciato il suo annuale documento Vulnerability Review, relativo alle vulnerabilità individuate nel corso del 2012 con il tool Personal Software Inspector (PSI) in vari prodotti e patch rilasciati delle software house.

Dal report emerge che le applicazioni più sicure, sono quelle realizzate da Microsoft. I possibili problemi di sicurezza per gli utenti, infatti, derivano da software di terze parti.

Nel 2012 sono state individuate 9776 vulnerabilità per PC (il 5% in più rispetto all’anno precedente) in 2503 prodotti di 421 aziende che producono software e il metodo più usato da parte dei malintenzionati del Web per tentare attacchi contro ignari utenti è stato l’esecuzione di codice remoto in Rete.

Nella classifica di Secunia, il software con il maggior numero di vulnerabilità è Google Chrome (291 vulnerabilità). Il secondo gradino del podio se lo è aggiudicato Mozilla Firefox (257 vulnerabilità), mentre la medaglia di bronzo è stata assegnata ad iTunes per PC (243 vulnerabilità). Fuori dal podio, ma comunque nella top 5 ci sono anche Flash Player (67 vulnerabilità) e Java SE (66 vulnerabilità).

Buone notizie per gli utenti di Microsoft Office che, grazie alla solidità sviluppata negli anni e ai costanti rilasci di aggiornamenti, non si rende appetibile per essere usato per sferrare attacchi. Il software più sicuro di Microsoft, è risultato essere Skype, usato da milioni di utenti per chattare, videochiamare, scambiare file e telefonare.

Stando al report, inoltre, il problema non sono tanto i software, visti i veloci rilasci di patch da parte delle software house appena vengono scoperte delle vulnerabilità, quanto la lentezza con cui gli utenti e soprattutto le aziende aggiornano le applicazioni installate sui loro PC.

Microsoft è sempre molto attenta ai suoi prodotti e costantemente monitora tutti i suoi software offrendo dei rilasci costanti di aggiornamenti che ne aumentano ulteriormente gli standard qualitativi e di sicurezza. Non dimenticate, quindi, di tenere sempre aggiornati i vostri i software.

Per avere un valido aiuto per proteggervi, non dimenticate, infine, che potete visitare il Microsoft Safety and Security Center e il sito SicuriOnline realizzato da Microsoft in collaborazione con la Polizia di Stato.

Il Team di Windows