March 12, 2015 1:33 am

Windows 10 e le universal app

Durante il Mobile World Congress di Barcellona, ho presentato agli sviluppatori la nostra strategia legata alle universal app e alla piattaforma per sviluppatori. Per saperne di più, ti consigliamo di seguire le novità che presenteremo alla  prossima conferenza, prevista ad Aprile.

Windows 10 rappresenta il punto più alto del nostro progetto che porterà molte piattaforme a dialogare tra loro in maniera semplice e diretta. Questa convergenza permetterà di far funzionare una app su qualsiasi device Windows – dal cellulare al tablet, passando dal PC fino ad arrivare alla tua console Xbox.

E non dimenticare che sono in arrivo anche altri device Microsoft, tra cui HoloLens, Surface Hub, e device IoT come il Raspberry Pi 2: tutti questi device grazie a Windows 10 accederanno ad un unico Store per l’acquisto, la distribuzione e l’aggiornamento di app!

Per API specifiche ad una famiglia di device (ad esempio telefoni) la piattaforma universale garantisce la possibilità di lavorare in maniera semplice e veloce su una determinata funzionalità dell’app senza aver bisogno di utilizzare la compilazione condizionale.

Scopriamo quindi come questa nuova piattaforma ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi, che abbiamo precedentemente illustrato a gennaio.

  • Guidare la scalabilità delle app su tutti i tipi di device
  • Creare esperienze uniche e personali
  • Massimizzare gli investimenti degli sviluppatori

Condivideremo con voi maggiori informazioni tecniche sulla piattaforma universale ad Aprile.

Guida la scalabilità delle app su tutti i tipi di device attraverso l’esperienza mobile

Per comprendere appieno perché abbiamo fatto convergere l’esperienza di Windows su un’unica piattaforma di sviluppo, dobbiamo analizzare come sono cambiate le relazioni e l’esperienza dei consumatori con i propri device. La crescita esplosiva dei device mobile negli ultimi dieci anni ci ha portato ad utilizzare sempre più le app e ha portato a migliorare le esperienze web. In questo modo gli sviluppatori hanno trovato nuovi modi, innovativi ed unici, per trovare nuovi clienti. Fino ad ora con “esperienze mobile” si intendevano app e esperienze web costruite ad hoc per funzionare su device mobile, e il più delle volte ci si riferiva al cellulare. Con il passare del tempo tuttavia questa definizione è diventata sempre più limitante, dato che un numero sempre maggiore di utenti vuole poter rivivere la stessa esperienza tramite tante tipologie di device.

Abbiamo notato questo cambio di rotta soprattutto analizzando cosa i clienti cercano e acquistano nello store. Fino a pochi anni fa le esperienze dei possessori di Windows Phone  erano piuttosto differenti da quelle dei possessori di laptop, PC o console di gioco. Tutto questo è cambiato e continua a mutare molto rapidamente. Oggi, le ricerche sullo Store dimostrano che le app che funzionano su più device sono sempre le più popolari, in tutte le categorie.

Costruire una piattaforma che assecondi questo nuovo tipo di esigenze richiede, non solo di supportare un maggior numero di schermi, ma anche di fornire la flessibilità necessaria per quanto riguarda i modelli di interazione, che si preferisca il touch, mouse e tastiera, un controller o una penna. Quando un utente si sposta da un device all’altro, molto spesso effettua una transizione, ad esempio dal touch a mouse e tastiera, a seconda del device che sta utilizzando. Per risolvere questo problema (in fondo, quanti device un utente vuole davvero portare con se?), sempre più spesso nascono device ibridi, come il Surface Pro 3 2-in-1. Molte delle app attualmente disponibili già supportano questo tipo di scenario, la difficoltà è che per garantirlo gli sviluppatori devono lavorare su più versioni della stessa app. E noi vogliamo che questo processo diventi molto più semplice.

Infatti, con Windows 10 miglioreremo le esperienze mobile di tutti, permettendo agli utenti di ottenere il massimo da qualsiasi device: queste esperienze vivranno sul core di Windows e sulla nostra piattaforma universale delle app.

1

Costruendo la nostra piattaforma universale, vogliamo assicurarci che tutti gli sviluppatori Windows possano godere di ogni beneficio che deriverà dal suo utilizzo. La piattaforma permette di creare un nuovo tipo di app universali – app che vengono scritte davvero solamente una volta, con un sistema di business solo e una sola UI; app che vengono consegnate solamente ad uno Store in un pacchetto unico; app che possono raggiungere qualsiasi device con Windows 10; app familiari agli utenti su tutti i device ma al tempo stesso perfettamente ottimizzate rispetto al tipo di schermo utilizzato. La nuova piattaforma completerà il nostro progetto di convergenza e darà la possibilità agli sviluppatori di creare più facilmente app che funzioneranno su mobile, desktop, console, device IoT e olografici.

Crea esperienze uniche e personali
La nuova piattaforma è stata pensata per aiutarti a sviluppare app che rimangano coerenti su tutti i device ma al tempo stesso flessibili, permettendoti quindi di creare un’esperienza unica ed altamente personalizzata su tutti i device a cui vorrai fare riferimento. Di seguito puoi trovare le funzionalità che ti permetteranno di fare tutto ciò, lasciandoti più tempo per concentrarti maggiormente e migliorare ancora di più il tuo progetto!

  • UX adattiva: permette all’interfaccia dell’applicazione di adattarsi e modificarsi in relazione a come l’utente sta interagendo con la tua app.
    • Layout dello schermo: Oltre a molti miglioramenti di base, abbiamo migliorato anche il ViewStateManager. Questo significa che le tue app universali non avranno più bisogno di progetti paralleli per funzionare su diversi device e schermi. Comunque continueremo a fornire anche l’opzione di cambiare la tua UI in base allo schermo utilizzato.
    • Controlli utente: Windows 10 sarà in grado di capire, durante l’uso dell’app, come l’utente la stia utilizzando e interagendo con essa, in modo da migliorare di conseguenza la sua esperienza.
  • Input naturali dell’utente: Windows 10 ti aiuterà a creare un’app che sia più personale e più “umana” permettendoti dunque di inserire input naturali dell’utente all’interno di essa, come ad esempio gesti, voce ed altro. Dato che sarà Windows ad analizzare questi dati, dovrai solamente pensare a che tipo di input inserire vorrai nella tua app!
  • Servizi Cloud: Windows offre un grande numero di servizi da poter utilizzare con la tua app, come ad esempio il Windows Notification Service (WNS), il Windows roaming data e il Windows Credential Locker. Con Windows 10, offriremo maggiori servizi a tutti gli sviluppatori, come ad esempio una IA migliorata per Cortana, OneDrive e gli Insight per le applicazioni. Inoltre, renderemo anche più facile l’utilizzo dei servizi di Microsoft Azure, come l’Azure Mobile Service e l’Azure Notification Hub.

Ma non è tutto. Ci sono moltissime cose che potrai implementare per tenere alta l’attenzione dei tuoi utenti e far utilizzare più spesso la tua app. Ecco qualche esempio:

  • Integrazione con Cortana: le app appariranno (e potranno essere lanciate) direttamente dai risultati di ricerca di Cortana, dando priorità alle app già installate.
  • Centro Azioni: Windows 10 migliorerà il sistema di notifiche su tutti i device Windows.

La piattaforma universale delle app è e sarà il cuore di Windows 10. Il sistema comunque fornirà anche moltissimi altri servizi, come ad esempio un grosso numero di in-box app, il Windows Store, il nuovo browser “Project Spartan”, giusto per citarne alcuni. E lo stesso tipo di API e controlli utilizzati da queste app saranno disponibili per tutti.

Massimizza i tuoi investimenti
Windows 10 ti permetterà di gestire il tuo codice in maniera più facile, oltre a massimizzarlo anche dal punto di vista economico.

Abbiamo pensato a Windows 10 in modo tale che possa continuare a supportare app Windows e applicazioni desktop già esistenti. Stiamo lavorando per fare in modo che gli investimenti da te fatti in passato ti possano portare risultati anche in futuro.

Per i nostri sviluppatori HTML, Windows 10 offre un grande numero di miglioramenti:

  • Nuovo motore di rendering: Il nuovo engine ti libererà dal dover effettuare un lavoro specifico per una sola piattaforma. Ed è incluso in Internet Explorer 11, nel nostro nuovo browser “Project Spartan” e verrà utilizzato nei controlli WebView.
  • ‘Project Spartan’: Il browser Project Spartan, è una Windows app universale e verrà aggiornata tramite lo Store. In questo modo utilizzerai sempre la versione più recente, su qualsiasi device.
  • Web App: Windows 10 ti rende sempre più facile la creazione di una Windows app che prepara il tuo sito web per essere pubblicato sullo Store. Una volta installato, il tuo sito può aggiornare e richiamare la Universal APIs da JavaScript, crendo nuove esperienze utente.

2

Inoltre, siamo lieti di annunciare che, verso la fine di questo mese, consegneremo il primo prototipo della nostra piattaforma Windows 10 Cordova in un branch di Apache – in questo modo daremo agli sviluppatori un’anteprima dell’aggiornamento e saremo felici di ricevere i loro feedback.

Preparati all’arrivo di Windows 10
Come già detto, questa era solo una breve anteprima! Avremo molte altre notizie da condividere durante la prossima conferenza di Aprile. Nel caso in cui non riuscissi a partecipare di persona, potrai seguire lo streaming live o la registrazione il giorno seguente. Per maggiori dettagli, dai un’occhiata a questo sito!

Nel frattempo, ti consigliamo di prepararti all’arrivo di Windows 10. Come?

Kevin Gallo

Join the conversation